Nuovi immigrati? A Saronno non ci sono più risorse

A seguito dei recenti sbarchi, il Governo romano ha imposto alla Lombardia di accogliere altri nuovi 700 immigrati, molti dei quali nella Provincia di Varese.
E’ il segretario della sezione del carroccio saronnese, Davide Borghi a commentare la notizia: “La notizia suona come una presa in giro nei confronti di quei saronnesi che, in difficoltà economiche, fanno fatica a far tornare i conti a fine mese. E’ ridicolo che in un momento in cui il governo Renzi taglia i trasferimenti ai comuni, lo stesso sia capace di trovare fondi da destinare all’accoglienza degli immigrati. E’ una vera e propria sfida alla logica. Non si può pretendere che vengano destinate risorse per emergenze umanitarie quando gli altri Paesi europei si disinteressano degli sforzi economici ed organizzativi che si stanno compiendo. Come Lega Nord di Saronno ci limitiamo a commentare gli impatti che il falso buonismo di sinistra ha causato nella nostra Città. Non possiamo però ignorare il nulla renziano operato nel corso del semestre di presidenza europeo appena trascorso.
A Saronno ci sono difficoltà a reperire risorse economiche per gli interventi di manutenzione ordinaria e dovremmo ospitare a nostre spese ulteriori immigrati?

saronno-immigrati-bivaccano

Come Lega Nord pensiamo che sia tutta una farsa, ordita ad arte per favorire gli interessi di quelle associazioni che ricevono fondi per ospitare gli immigrati. Non è accettabile lucrare sulle emergenze umanitarie, che sicuramente non si risolvono con qualche giorno di ospitalità pagati con le tasse dei saronnesi.
Chi dice che la Lega è razzista, non solo afferma il falso, ma dimostra che non ha capito nulla. Con oltre mille morti nel Mediterraneo negli ultimi giorni, mi chiedo come ancora si possano incoraggiare le partenze con politiche ambigue e totalmente inappropriate come quelle del Governo Renzi. Si deve dare un segnale forte agli scafisti ed alle organizzazioni criminali che sfruttano la miseria per rimpinguarsi le tasche. La logica dell’accoglienza indiscriminata ha prodotto solo nuovi morti nei nostri mari. Noi non vogliamo essere complici di questi crimini! E’ ora di dire basta! Con la Lega al governo della Città, le risorse saranno destinate esclusivamente ai saronnesi”

Continua poi il candidato sindaco leghista, Alessandro Fagioli: “ci sono saronnesi in difficoltà occupazionale e senza le risorse per pagarsi un alloggio. Noi pensiamo prima ai saronnesi affinché le risorse pubbliche soddisfino i bisogni dei nostri concittadini”

I commenti sono chiusi.